fbpx

“Accogli sempre l’opinione altrui, ma pensa a modo tuo.” (William Shakespeare)

La risposta è che l’unico modo per sapere se si sta andando nella direzione giusta.

Senza di questa, molti, presi dal dubbio e dall’incertezza, potrebbero abbandonare la strada verso i proprio obiettivi.  E’ infatti nella natura umana trovare difficoltà in luoghi apparentemente sconosciuti. Infatti, in ogni circostanza che ci troviamo ad affrontare, abbiamo bisogno di punti di riferimento, indicazioni, segnali. Abbiamo bisogno di conferme.

Oggi vogliamo parlarti del ruolo strategico dei momenti di verifica nel perseguimento di un obiettivo. E’ risaputo che gli individui sono più motivati ​​quando hanno obiettivi chiari e feedback puntuali, rispetto a chi invece ha obiettivi vaghi e senza momenti di verifica.

Quando un feedback è realmente produttivo?

Un feedback efficace è sempre collocato in una cornice positiva, si leggono i fatti valorizzando gli elementi positivi: poiché l’obiettivo di un buon feedback è ri-orientare il comportamento dell’altro, priorità della comunicazione è di salvaguardare la relazione. L’atteggiamento di base deve essere quindi di accettazione dell’altro, di ascolto attivo e empatico. Il linguaggio deve essere positivo: il linguaggio positivo consente di avanzare, quello negativo fa retrocedere.

Esistono decine di esempi nel mondo dello sport, in cui la mancanza di feedback efficaci abbiano pregiudicato il raggiungimento dell’obiettivo stesso. Questo dimostra di quanto sia importante la creazione di momenti di verifica intermedi e della loro regolare verifica verso il tuo obiettivo. Il nostro consiglio è quello di prenderti qualche momento, a cadenze regolari, non solo per pensare a ciò che vuoi raggiungere, ma anche a come puoi verificare di essere sulla strada giusta.

Ecco dunque 4 semplici regole per dare un feedback efficace:

  1. Descrivi la situazione. Sii specifico;
  2. Descrivi il comportamento. Sii dettagliato;
  3. Spiega come ti ha fatto sentire, cosa hai provato. Parla in prima persona;
  4. Suggerisci alternative appropriate. Sii propositivo.

Con un feedback efficace la persona sente di essere stata “aiutata”. Quando dai un feedback, chiediti sempre: quale risultato voglio ottenere?