Sport Coaching

Impara la mindulness!

By 27 Dicembre 2017 No Comments

Quando inspiri, torni a te stesso. Quando espiri rilasci ogni tensione. (Thich Nhat Hanh)

Mindfulness è la pratica di scegliere di prestare attenzione al momento presente.

Invece di rimuginare sul passato o di anticipare ciò che potrebbe accadere in futuro, la mindfulness consente di concentrarti sul qui e ora
Le attività di resistenza, come per esempio la corsa, sono molto utili per raggiungere uno stato mentale meditativo. Il ritmo del corpo e del respiro aiutano a focalizzare la mente sul momento presente.
E’ così, che gli atleti di long distance, sperimentano di volta in volta, lo stato di flow, detto anche stato di flusso. Questo stato apparentemente magico di impegno fisico e mentale in cui si è capaci di eseguire essi la miglior prestazione con uno sforzo apparentemente piccolo.

Riuscire ad essere in uno stato meditativo della mente aiuta a focalizzare tutta l’energia mentale sull’attività del momento presente, senza lasciare spazio a dubbi su se stessi basati, su esperienze passate o paure sulle nostre possibilità di successo.

Incorporare le tecniche di consapevolezza nell’allenamento quotidiano non è difficile.

Qui di seguito quindi trovi 3 semplici tecniche, che puoi utilizzare per creare le circostanze necessarie a far si che il flusso si verifichi in tutti i tuoi allenamenti.

1. Concentrati sull’andatura

Un ottimo punto di partenza per l’esercizio mentale è concentrarsi sull’andatura.
Come in una seduta di meditazione, durante l’esercizio, lo spostamento mentale del corpo sul ciò che stai facendo ha un effetto simile sulla mente.

Per esempio, se ti alleni abitualmente con la fascia cardio, cerca di concentrarti sul ritmo del cuore (bpm), stabilizzandolo durante l’esercizio. Durante questi allenamenti, non pensare alla prestazione, ma più che altro al ritmo del tuo cuore.

2. Usa un Mantra

Un mantra è una parola, una formula o una frase ripetuta che ti aiuta a raggiungere un ritmo costante e a sincronizzare il movimento che stai compiendo con il respiro, rallentando i pensieri e concentrando la mente.

Ecco un esempio di frase mantra:

Posizione alta e diritta

Spalle indietro e sguardo frontale

Sono forte e sono calmo

3. Respirare consapevolmente

Lo sapevi che i bambini sono maestri nella respirazione addominale? Purtroppo con l’avanzare dell’età e uno stile di vita stressante e sedentario, ci trasformiamo in respiratori poco profondi.

Ecco come “tornare bambino” e tornare a respirare correttamente.

Inspira lentamente, estendendo la pancia verso l’esterno. Questo aiuta far entrare ossigeno nei polmoni inferiori e ad estendere il diaframma. Con questa tecnica di inspirazione, impari anche a introdurre la massima quantità di ossigeno possibile con ogni respiro.
Successivamente espira. La pancia si avvicina e il diaframma si sposta verso l’alto. Inizia a praticare la respirazione ventrale mentre sei seduto e rilassato. Una volta avrai acquisito la corretta tecnica, provala camminando ed infine, quando diventerà più naturale, inseriscila anche nei tuoi allenamenti.