“La sofferenza della mente è peggiore di quella del corpo.” (Publilio Siro)

Quanto è importante la mente nella corsa?

Dipende dai punti di vista, si potrebbe rispondere. Focalizzando l’attenzione su altri aspetti, come il materiale tecnico, l’allenamento o l’alimentazione.

In realtà uno degli aspetti principali della corsa è proprio la testa, la forza mentale. Questo perchè durante la corsa ci si trova a dialogare costantemente con se stessi, in un continuo confronto interiore. E’ certamente un momento di liberazione (si corre per scaricare la tensione della giornata lavorativa), di crescita di autostima (si corre per dimagrire o più in generale per stare bene) e di cambiamento delle proprie abitudine (si corre per rompere la routine quotidiana).

Basterebbero queste poche righe per dimostrare la forza della corsa sulla mente. Ma un’ulteriore aspetto che rafforza questa tesi è la combinazione tra l’aspetto fisiologico (ciò che la corsa provoca nel nostro organismo) e l’aspetto mentale (ciò che la corsa provoca al “muscolo” mente). Il corpo si allena, la mente si rilassa e aumenta il circolo virtuoso tra energia e benessere.

E’ la stessa cosa per gli atleti di endurance, gli ultra-maratoneti?

Per gli ultra maratoneti questi aspetti sono certamente amplificati. Un primo aspetto è quello della corsa meditata e consapevole. Meditata perchè per ogni atleta di endurance, l’attimo presente è fondamentale. Il pensiero del dopo non esiste, provocherebbe solo frustrazione. E questo li porta alla consapevolezza, ovvero alla capacità di fermare i pensieri negativi, rindondanti e disfunzionali. Inoltre è lo stesso movimento ritmico e prolungato nel tempo, tipico della corsa e in particolare delle corsa di endurance, che favorisce gli aspetti meditativi. L’ascolto del respiro, dei passi sul terreno, lo sguardo che accoglie l’ambiente circostante, rimanda tutto al concetto di meditazione consapevole.

Un secondo aspetto è la gestione dell’energia. Gli atleti di ultra maratone sono esperti nella gestione delle energie. Il loro vivere nel momento presente, gli consente di avere grandi energie a disposizione che si manifesta in concentrazione (focus sul momento), motivazione (focus sulla perseveranza verso l’obiettivo) e capacità di adattamento (focus sull’ambiente e le condizioni circostanti).

Nella prossima impresa di Ivana #RUNEVERESTING (partenza mercoledì 11/09 ore 17.00 da Cortina) tutti questi aspetti sono stati allenamenti in maniera maniacale. Il pensare al momento, la ripetitività meditativa dei passi e l’ascolto del respiro, la gestione delle energie. Sono tutti elementi che l’hanno accompagnata nei suoi allenamenti e che saranno fondamentali nella riuscita della sua prossima impresa.

La cosa interessante è che quanto accade a questi ultra atleti può succedere anche a te.

In che modo? Attraverso l’allenamento. Così come Ivana, anche tutti gli ultra maratoneti hanno sviluppato il loro talento a tal punto da rendere questi processi del tutto naturali. Tu, con la costanza e l’impegno, potrai fare lo stesso attraverso un percorso consapevole di micro cambiamenti quotidiani. Ti accorgerai anche che allenando la mente, i tuoi allenamenti risulteranno meno noiosi e più produttivi.

Quindi non aspettare altro tempo, prendi le tue scarpe e inizia a correre!!!