“Qual è la condizione essenziale del dialogo? È la capacità di porsi dal punto di vista dell’altro.”
(Paolo Flores d’Arcais)

Ciascuno di noi è più o meno consapevole di mettere in atto un dialogo “interno” con se stesso durante la giornata.

Si tratta di una modalità riflessiva che può fortemente influenzare il modo in cui andremo ad agire. Uno dei principi della psicologia cognitivo-comportamentale postula infatti che ciò che le persone si dicono (e quindi pensano) è in grado di condizionare il successivo modo di comportarsi.

Proprio per questo motivo, come nella vita, così nello sport è importante monitorare il dialogo interiore. L’uso del dialogo interno, conosciuto come tecnica del self talk, per controllare ed organizzare le cognizioni degli atleti è stato perciò proposto come elemento chiave per una prestazione di successo

Il fulcro del self talk sta nella focalizzazione sui pensieri positivi e sugli obiettivi, in modo che essi portino al comportamento desiderato.

La tecnica consiste nello sviluppo di affermazioni, incoraggiamenti, brevi istruzioni, parole chiave e frasi stimolanti, da ripetere a se stessi (mentalmente o ad alta voce), al fine di sostituire eventuali pensieri negativi con stimoli positivi e rinforzanti.

Frasi positive che possono sostituire le precedenti sono invece “posso farcela”,  “devo restare concentrato”, “ora respiro profondamente e mi sentirò calmo”, “ vale la pena di tentare”, “ho delle debolezze, ma so quali sono i miei punti di forza”, ecc..
Quello che caratterizza un Self Talk efficace è la quasi totale assenza della parola NON nella formulazione delle frasi

Uno studio condotto da Hardy e Hall nel 2001 si è occupato di indagare a fondo le modalità con cui si utilizza il Self Talk e il perché gli atleti vi ricorrano. La ricerca è stata espressa in termini dei 4 punti di domanda fondamentali, detti delle 4 W per gli inglesi (Where, When, What e Why): ossia Dove, Quando, Cosa e Perché.

Ecco 3 strategie che puoi utilizzare in tutta autonomia:

1. affermazioni relative al compito da svolgere – tecnico – In questo caso le affermazioni devono riguardare l’aspetto tecnico del proprio sport. Postura del corpo, frequenza e cadenza, tecnica per esempio.
2. parole chiavi degli stati emotivi – ricorda non utilizzare il NON – In questo caso per esempio concentrati su cosa puoi fare. Per esempio “sono stanco, ma manca solo una serie”, “mi sono allenato bene, ora mi concentro sulla fase di defaticamento”, “oggi è stata una giornata stancante, ora mi dedico del tempo”.
3. affermazioni positive. “sono la migliore versione di me stesso”, “ce la faccio”, “rimani concentrato fino alla fine”

Più ripeterai la parola chiave in prossimità dello stato che vuoi auto indurti, tanto più sarà veloce il processo di apprendimento.