fbpx

“La resilienza non è una condizione ma un processo: la si costruisce lottando.” (George Vaillant)

Ogni giorno siamo costretti a passare costantemente da un ruolo all’altro.

E la domande che ti poni riguardo alla tua vita sicuramente sono diverse. Come faccio a soddisfare i bisogni della mia famiglia? Come posso dare priorità ai miei interessi senza trascurare altro? Come posso trovare il tempo per me stesso/a quando ci sono sempre un sacco di cose da fare?

Non esiste un manuale per navigare attraverso gli inevitabili stress della vita.

Però possiamo mettere in campo alcune strategie che ci possono aiutare. La prima è certamente quella di fallire. Siamo essere umani e l’unica via possibile è provare, fallire e correggere il tiro. Dobbiamo solo essere in grado di capire dov’è stato l’errore e cambiare la strada a nostro favore.

La seconda è resistere agli stress ricorrenti che devi affrontare quotidianamente. Questo ti permetterà di vivere queste situazioni non più come sfide. Ecco allora che oggi vogliamo darti alcuni consigli per costruire la tua capacità di resistere agli stress della vita.

Prima però cerchiamo di capire come il tuo corpo risponde allo stress.

L’uomo delle caverna non aveva tutti gli stimoli che abbiamo noi oggi e i suoi sensi erano occupati solo per determinare la presenza di pericolo o meno. Oggi noi siamo invasi da centinaia di stimoli e i nostri sensi spesso vanno in tilt. Allora ecco che il nostro sistema biologico, progettato per proteggerci, arriva in nostro soccorso. Quando siamo eccessivamente stressati, il nostro cervello avvisa il resto del corpo. Il flusso sanguigno aumenta, i muscoli vengono reclutati e questo ci porta ad agire.

Ora prova a pensare a quanti fattori di stress devi affrontare quotidianamente. I figli, il capo, le cose che devi fare e in questo momento lo stress da ripresa/covid-19.

La mente così si mantiene in uno stato costante di stress. E questo alla lunga ci fa crollare. Mentalmente, fisicamente e emotivamente. Questo succede perché il nostro corpo non è progettato per auto-difendersi da situazioni stressanti per un lungo periodo. E’ come un automobile, se portata costantemente al limite, prima o poi, cede. Nel nostro corpo succede la stessa cosa. Quando siamo sotto stress, la ghiandola surrenale continua a pompare cortisolo. Ma quando questa azione dura a lungo, le tue difese contro lo stress, smettono di funzionare.

Ecco allora che devi costruire la tua resilienza agli stress della vita quotidiana.

Il primo passo è sviluppare il pensiero laterale, ovvero rispondere diversamente alle situazioni negative che ti si presentano. Se imparerai a riconoscere le cose, le persone o le situazioni che ti fanno vivere negativamente, inizierai ad evitarle e questo ti darò un enorme beneficio. La domanda iniziale che devi porti è questa: cosa che mi stressa particolarmente?

Lavorare per migliorare le circostanze ti aiuterà a costruire la resilienza allo stress nella tua vita.

Il secondo passo è fare esercizio fisico. L’attività sportiva infatti crea dopamina nel cervello. La dopamina è l’ormone che ti aiuta a sentirti bene e a contrastare l’attività del cortisolo. E quando parliamo di esercizio fisico, non intendiamo necessariamente attività intense, basta muoversi, per esempio iniziare la giornata con una passeggiata.

Se desideri entrare in profondità nell’argomento, non perderti il nostro terzo Webinar.

Ivana Di Martino parlerà di come Costruire la Resilienza dandone una descrizione dettagliata, senza banalizzarla o semplificarla.

E parlando di come:

  • essere consapevoli di sé;
  • conoscere i propri confini;
  • accettare il dolore e lo stress;
  • cercare il sostegno degli altri.

Non perdere questa occasione e iscriviti qui!

Entra a fare parte di Webinar RE-START!

(grazie @raduflorin per l’immagine in copertina)