fbpx
Life Coaching

Cambiare si può! Trova la tua “Ora Sacra”

By 19 Dicembre 2017 No Comments

Il cambiamento non è mai doloroso, solo la resistenza al cambiamento lo è. (Buddha)

Partiamo dal presupposto che nessuno di noi è sbagliato e come viviamo il cambiamento dipende da noi.
Cambiamento è evoluzione. Cambiamento è trasformazione.
Il cambiamento nasce sempre da un bisogno, da una crisi e come diceva Einstein “è nella crisi che nasce l’inventiva”.

Bene o male, sai cosa vuoi cambiare nella tua vita. Magari ci sei anche riuscito (per qualche giorno), ma poi tutto è tornato esattamente come prima, anzi peggio. Questo succede perché, lentamente, nel corso degli anni, hai maturato la convinzione che tu, in fin dei conti, sei fatto così, che l’unico modo per cambiare vita è avere una botta di culo!
Hai sempre pensato che il cambiamento, in fondo, dipenda da qualcun altro e non da te…Niente di più sbagliato!

Prova allora ad accettare la sfida e inizia a cambiare, da oggi!

Ecco quindi 3 regole che ti consigliamo di seguire per far in modo che il tuo cambiamento non subisca altri slittamenti e che ti faccia fare un salto verso il tuo futuro desiderato.

1. Per affrontare il cambiamento, non cercare di cambiare tutte le cose assieme, sarebbe frustrante.

Come dice Max Damioli “impara a macellare l’elefante”, ovvero, dividilo in piccole parti e scegli un’area della tua vita che vuoi assolutamente cambiare.

Ecco il tuo primo passo verso il cambiamento. Per esempio, hai deciso di dedicare più tempo al movimento e concentrarti sullo sport. E’ da anni che hai il desiderio di correre la prossima Deejay Ten. Per prima cosa dovrai comprarti un buon paio di scarpe. Quindi, cosa aspetti? Vai a prendere le tue prime scarpe da corsa e inizia a cambiare!

2. Non concentrarti sul risultato, ma piuttosto assapora la tua nuova abitudine, giorno per giorno.

La teoria dell’Ora Sacra (The Holy Hour) di Tony Robbins è davvero suggestiva. Avere un’ora sacra significa iniziare la propria giornata dedicando del tempo a sé stessi e alla propria crescita personale.
Significa ritagliarsi un’ora in cui niente e nessuno può disturbarti. Significa programmare il proprio cervello per il successo.
Mente, anima e corpo. La tua ora sacra dovrà riguardare questi tre aspetti, ma fai in modo che non riguardi le tue attività quotidiane tradizionali.

Ecco il tuo secondo passo verso il cambiamento. Inizia ad agire! Con le tue scarpe nuove, inizia a dedicarti tutti i giorni del tempo. Per la precisione un’ora, prenditi un’ora per iniziare da prima a camminare, poi camminare e correre, ed infine, correre verso ciò che ti ha spinto al cambiamento. Il desiderio, il bisogno, la voglia di correre la Deejay Ten.
Ti sembra troppo correre tutti i giorni un’ora? Corri mezz’ora e fai esercizi l’altra mezz’ora. Oppure fai solo un’ora di esercizi. Ma agisci e smettila di procrastinare!

3. Datti una scadenza.

Decidi di sperimentare la nuova abitudine per un tempo definito. In questo lasso di tempo sospendi ogni giudizio e concentrati unicamente sul cambiamento. Come ti sei sentito per il resto della giornata? Qual è stato il tuo livello di produttività?

Il terzo passo verso il cambiamento è darsi una scadenza quindi. Segna sul calendario la data della gara e fai in modo che quella data diventi il tuo nuovo compleanno. Sì, perchè quella data sarà l’inizio di un nuovo te!