“Io sono davvero sorpreso quando considero quanto sia debole la mia mente e quanto prona all’errore.” (Cartesio)

Tutti gli atleti hanno il loro tallone d’ Achille.

Un punto debole che molto spesso si identifica, per esempio, con un tipo di allenamento che li mette in crisi.

In questo video mi rivolgo a tutti gli atleti. Il motivo è molto semplice, gli atleti sono quelli che vengono sottoposti a carichi di lavoro maggiori, dove l’impegno fisico, ma soprattutto quello mentale, diventa a tratti provante. Per questo motivo, in questo articolo, vorrei proporti un semplice esercizio.

Cercheremo di lavorare su un tuo allenamento.

Il peggiore, quello che ti manda particolarmente in crisi. Ecco cosa fare:

  1. Prendi un foglio di carta e scrivi qual è l’allenamento che ti manda in crisi, quello che ti toglie il piacere di allenarti;
  2. Ora prendi un altro foglio e scrivi il motivo per il quale ti alleni e qual è la tua motivazione che ti spinge ad affrontare il tuo allenamento più ostico.
  3. In fondo a questo foglio, scrivi il tuo sogno finale.

A questo punto, vorrei che tu scrivessi sul primo foglio perché l’allenamento che hai scritto in precedenza non ti piace. Descrivine le sensazioni che ti da, perché è diverso dagli altri lavori che invece non ti danno problemi e definisci il tuo stato d’animo prima di iniziare e dopo che lo hai eseguito.

Ora prendi il secondo foglio e scrivi le strategie che potresti mettere in atto per superare le sensazioni negative che quel determinato allenamento ti da, cosa potrebbe renderlo più piacevole e come potresti cambiare il tuo stato d’animo quando lo affronti.

Fatto questo, straccia il primo foglio e inizia ad attivarti verso il tuo sogno. Ovvero tieni solo il secondo foglio, quello della motivazione e delle strategie!

Per affrontare al top tutti gli allenamenti (compreso quello odiato che però ora hai gettato via) è importante tenere il pensiero sull’azione positiva in corso.

Questo vuol dire imparare ad ascoltare il proprio corpo e la propria mente.

Fai in modo che il foglio delle tue motivazioni diventi il tuo film. Immaginati le sensazioni che proverai durante la tua gara obiettivo, prova a sentire le sensazioni che proverai e immagina quello che ti circonderà.

Impara a gestire i tuoi pensieri in maniera positiva e fai in modo che il foglio dei sogni diventi l’unico presente nella tua mente.