fbpx

“Innanzitutto, l’emozione! Soltanto dopo la comprensione!”
(Paul Gauguin)

Sai quali sono i medicinali maggiormente venduti negli USA?

La risposta te la do io: gli antidepressivi! Questo per evitare che le persone vivano e abbiano emozioni negative. Il solo fatto di provare e esternare emozioni negative, è visto infatti come una debolezza o una mancanza di personalità.

In realtà, quelle che noi comunemente cataloghiamo come emozioni negative, quali, rabbia, tristezza, depressione, invidia, dubbio, gelosia e paura, solo per citarne alcune, ci aiutano a dare un senso alle cose e a riconoscere il pericolo. Sono inoltre responsabili della crescita personale e della consapevolezza del sé.

Certo è utile “pensare positivo” e allenare la visione positiva della cose.

Il problema insorge quando si inizia a pensare che questa visione sia l’unica possibile, rinnegando, come detto in precedenza, le emozioni negative. Uno studio, condotto sempre negli USA qualche anno fa, ha dimostrato come le persone che rinnegano e sopprimono le loro emozioni negative, hanno maggiori problemi legati al sonno, al riposo e alla condotta della loro vita di tutti i giorni.

Come comportarsi allora?

  1. Impara ad accettare le emozioni. Non cercare di reprimere le emozioni negative, ma piuttosto esternale. E’ importante comunicare nella maniera corretta l’emozione che si sta provando. Un consiglio molto pratico per non farsi soffocare dal peso delle emozioni, è quello di sfogarsi facendo attività fisica, ragionando sulle cause dell’emozione e mettere in fila i passi per trasformarla in qualcosa di positivo.
  2. Concentrati sulla respirazione. Una tecnica molto efficace è quella della respirazione addominale, molto utile per abbassare l’energia negativa. Ecco cosa fare: poni le mani sotto le ultime costole, le costole fluttuanti, nella zona del diaframma, che divide il torace dall’addome. I palmi sono ben aperti, le dita sono vicine e si sfiorano. Inspirando dal naso, gonfi la pancia; espirando dal naso, la sgonfi. Tieni controllata la parte alta, la zona toracica, perché la respirazione adesso deve avvenire più in basso. Abbassando la respirazione, porti giù anche l’energia negativa che non andrà più ad alimentare il mentale.

In definitiva, non possiamo evitare i pensieri negativi, perché questi accompagnano le cadute, le sconfitte e i conflitti.

Però imparare a gestire queste emozioni è la chiave per accedere a quell’energia che ogni tipo di emozione porta con sé. Impara quindi a comprendere, senza alcuna vergogna, le tue emozioni negative e cogli l’opportunità di interpretare i messaggi che ti mandano, imparando a vivere la tua vita con più chiarezza.

 

Luca Borreca

About Luca Borreca